Da Sempre per BRESCIA

A) DA SEMPRE PER BRESCIA

  • Mi sono avvicinata alla politica per affermare le idee e i valori in cui credo, ciò che ho avuto sempre a cuore sono le persone e la mia città.
  • Ho iniziato dal quartiere, dalla mia Circoscrizione, e ho avuto poi il grande privilegio, grazie ai bresciani che mi hanno votata, di impegnarmi anche a livello regionale.
  • Oggi ho l'occasione di farlo stando qui, vicino alle persone e alle cose che per me contano di più.
  • In tempi così difficili il mio desiderio di rendermi utile è ancora più forte, perciò se la mia esperienza e le mie competenze possono servire, le metto a disposizione.
  • L'imperativo è riavvicinare le Istituzioni ai cittadini. Se sapremo agire con competenza, sono certa che insieme potremo guardare al futuro con più ottimismo.

B) RIPRENDERE FIDUCIA

  • Creare lavoro, sostenere le famiglie, sostenere le imprese. So che questi sono i primi obiettivi da porsi perché le persone stiano bene e ritrovino fiducia.
  • Per una città significa avere servizi efficienti, coesione sociale, legami che uniscano.
  • Questo è il benessere che si promuove occupandosi dei bisogni reali delle persone.

C) BRESCIA SCRIGNO D'ARTE

  • Percorrendo le strade del Centro incontriamo tesori dell'arte e dell'architettura unici al mondo, che l'UNESCO ha inserito tra i patrimoni dell'umanità.
  • Se pensiamo ai nostri Fondi antichi, ai Musei, alle Chiese, alla Pinacoteca, alla Mille Miglia, che ci porta il mondo in città per un'intera settimana, e ai prodotti della grande tradizione enogastronomica, capiamo bene il valore di questo patrimonio.
  • Ciò che dobbiamo fare è riunirlo in un sistema unico, che si promuova e si alimenti diventando uno dei nuovi fattori di sviluppo dell'imprenditoria bresciana.

D) RIPROGETTARE IL FUTURO

  • Brescia è capoluogo di una provincia che si colloca ai primi posti in Italia per l'estensione territoriale e il numero dei suoi abitanti, ma anche per il PIL e l'eccellenza dei suoi prodotti.
  • Con la sua provincia Brescia condivide importanti infrastrutture come la metropolitana, le istituzioni sanitarie, le università, gli istituti scolastici, l'arte e il turismo, l'aeroporto e alcuni impianti sportivi. Il loro destino è strettamente collegato, e da questo legame dipende la ripresa economica e il futuro dei cittadini bresciani.
  • Perciò è importante che le scelte amministrative siano partecipate dai comuni della provincia e dai suoi cittadini, sui quali ricadono le trasformazioni sociali, economiche e i cambiamenti culturali.
  • Dobbiamo fare scelte strategiche che promuovano la città, ma anche sostenibili come la costruzione di un nuovo stadio cittadino, scelte che valorizzino i talenti e le potenzialità ancora inespresse.

E) BRESCIA INTRAPRENDENTE

  • Uno dei miei principali obiettivi per Brescia è la creazione di un Assessorato al Turismo capace di sviluppare una politica di marketing che promuova la nostra città nel mondo, come un brand con un logo che la renda immediatamente riconoscibile.
  • E' un passo fondamentale per aprirsi a nuovi mercati e creare sviluppo con l'intraprendenza che ci ha sempre contraddistinto: fare sistema e affiancare all'identità di città industriale quella di città d'arte e meta turistica.

F) BRESCIA CITTA' UNIVERSITARIA

  • Un'ulteriore spinta all'internazionalizzazione della nostra città è legata allo studio universitario.
  • Portare a temine il campus significa offrire agli studenti occasioni di scambio con altre università e altre nazioni.
  • Favorire la circolazione delle conoscenze significa intensificare lo sviluppo e creare opportunità.

G) BRESCIA CITTA'SANA

  • La nostra città deve "promuovere la salute" a tutto campo, perciò è importante aderire al Progetto Città Sane dell'Organizzazione Mondiale della Sanità.
  • Sicurezza, mobilità sostenibile, pianificazione urbana e rispetto dell'ambiente sono indicatori della qualità della vita.
  • Stili di vita sani, spazi di aggregazione e di educazione, dedicati ai ragazzi e ai giovani, possono prevenire il disagio e l'emarginazione.
  • Bisogna rafforzare e sperimentare nuove forme di alleanza tra pubblico, mondo del volontariato e terzo settore, per costruire un welfare comunitario sostenibile.
  • Le Istituzioni sanitarie e ospedaliere, profit e non profit, sono un patrimonio cresciuto nei secoli che va sostenuto anche con le scelte amministrative.

H) VIVIBILITA' E SOSTENIBILITA'

  • Fare i conti con risorse limitate ci impone di stabilire priorità e definire progetti realizzabili.
  • Promuoviamo un coworking che generi idee, perché è con le idee che si vince.
  • Ricreiamo "i comitati di quartiere", per rendere partecipi e protagonisti i cittadini delle scelte che si fanno. Puntiamo sulle capacità interne alla città, sulla forza di chi vive nel nostro territorio.
  • Riqualifichiamo le aree disagiate con iniziative sociali e culturali, e avviamo un concorso per giovani architetti che le rendano più belle e accoglienti.